Avviso Pubblico – Fornitura libri di testo – Anno scolastico 2023/2024

Dettagli della notizia

Fondi regionali libri scolastici: richieste entro 30/09/2023

Data:

31 Agosto 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

La Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 549 del 14/06/2023 – Direzione Generale per l’Istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche Giovanili – ha adottato il piano di riparto fra i Comuni e contestualmente ha assunto il relativo impegno di spesa del Fondo Statale per la fornitura gratuita di libri di testo per l’anno scolastico 2023/2024 assegnando a questo Ente la complessiva somma di € 59.592,23, di cui €. 41.056,18 per la fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole secondarie di I grado (scuola dell’obbligo cioè secondaria di I grado e I e II anno della scuola secondaria di II grado o superiore) ed € 18.536,05 per quelli delle scuole secondarie di II grado (III, IV e V anno).

La Giunta Comunale con deliberazione n. 163 del giorno 04/08/2023 ha preso atto del contributo regionale e stabilito i criteri di assegnazione dei benefici a valere sui fondi regionali per le spese debitamente documentate relative all’acquisto dei libri di testo per l’anno scolastico 2023/2024.

Possono accedere al beneficio i genitori o gli altri soggetti che rappresentano il minore ovvero lo stesso studente se maggiorenne, frequentanti le scuole secondarie di I e II grado del territorio comunale, qualunque ne sia la residenza, e appartenenti a famiglie con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità, rientrante nelle seguenti 2 fasce:

  • Fascia 1: ISEE da 0 a € 10.633,00;
  • Fascia 2: ISEE da € 10.633,01 ad € 13.300,00.

La richiesta del beneficio, deve essere compilata su apposito modello (all. 2), attestante la regolare iscrizione per l’anno scolastico 2023/2024 e corredata a pena di esclusione dalla seguente documentazione:

    • fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità del genitore che sottoscrive la domanda o dello stesso alunno/a se maggiorenne;
    • dichiarazione ISEE in corso di validità;
    • Originale della fattura emessa dal libraio o altro esercente iscritto nell’elenco comunale che dovrà riportare:
          • il titolo dei libri acquistati;
          • il numero di copie;
          • l’Autore;
          • l’Editore;
          • il Codice ISBN;
          • il prezzo unitario;
          • l’importo totale fatturato;
          • il timbro e la firma del rivenditore.
        • In alternativa alla fatture potranno essere allegati ricevute fiscali o scontrini fiscali originali emessi dal libraio o altro esercente iscritti nell’elenco comunale accompagnati da nota descrittiva riportante: il Titolo dei libri acquistati, il numero di copie, l’Autore, l’Editore, il Codice ISBN, il prezzo unitario, l’importo totale fattura, il timbro e la firma del rivenditore.
          I richiedenti appartenenti a nuclei familiari con ISEE in corso di validità pari a € 0,00 (euro zero) sono tenuti, pena l’esclusione dal beneficio, a presentare una dichiarazione attestante e quantificante le fonti e i mezzi dai quali il nucleo familiare ha tratto sostentamento (all. 3).

          Ai sensi dell’art.71, comma 1, del D.P.R. 445/2000 il Comune si riserva di eseguire a campione i controlli diretti ad accertare la veridicità dei documenti e delle informazioni fornite e di
          trasmettere le stesse alle forze dell’ordine.

          Le risorse disponibili saranno destinate prioritariamente alla copertura del fabbisogno dei richiedenti con ISEE rientrante nella Fascia 1. Qualora residuano risorse dopo la copertura
          totale del fabbisogno della Fascia 1, le stesse saranno destinate alla copertura del fabbisogno dei richiedenti con ISEE rientrante nella Fascia 2.
          In caso di avanzo dei fondi destinati ad una tipologia di intervento, il Comune ha stabilito di procedere ad eventuali compensazioni fra i distinti finanziamenti per la scuola dell’obbligo
          (secondaria di I grado e I e II anno superiore) e per la scuola superiore (III-IV-V anno) qualora ne sussista la necessità.

          Il beneficio viene concesso per le spese per l’acquisto dei libri di testo e dei contenuti didattici alternativi scelti dalla scuola per l‘anno scolastico 2023/2024, debitamente documentate.
          L’importo del beneficio non può in ogni caso superare la spesa complessiva sostenuta.

          Ai sensi dell’art.1, comma 4, del D.P.C.M. n.320/99 e s.m.i., per l’acquisizione delle domande e per l’erogazione del contributo, il Comune si avvarrà della collaborazione delle strutture
          scolastiche.
          I moduli di richiesta per l’attribuzione del beneficio sono disponibili sul sito Internet https://www.comunesalaconsilina.it o possono essere ritirati presso le Scuole di
          appartenenza.

          La richiesta deve essere presentata presso la Scuola di appartenenza entro e non oltre il 30 settembre2023, pena l’esclusione dal beneficio.
          La presentazione della domanda non comporta automaticamente il diritto al beneficio.
          Le richieste incomplete e/o il cui valore ISEE sia superiore ad € 13.300,00 saranno escluse.
          A seguito dell’esame delle domande pervenute agli Istituti Scolastici e da queste trasmesse al Comune, saranno adottate le graduatorie degli studenti ammessi al beneficio, suddivisi in
          Fascia 1 e Fascia 2, e gli elenchi di quelli esclusi, che saranno pubblicati sul sito del Comune di Sala Consilina.

          Tali pubblicazioni, a tutti gli effetti di legge, avranno valore di notifica agli interessati.

          Entro il termine di 7 giorni dalle relative pubblicazioni potranno essere presentati ricorsi e/o osservazioni all’Ufficio Pubblica Istruzione, Via G. Mezzacapo, n.44, 84036 – Sala Consilina o all’indirizzo di posta protocollo.salaconsilina@asmepec.it.

          I ricorsi e le osservazioni devono essere esaminati entro 7 giorni e determinano l’approvazione definitiva delle graduatorie. In assenza di ricorsi nel termine indicato si procederà con apposito provvedimento alla liquidazione del beneficio agli aventi diritto in base alla graduatoria adottata e stilata secondo i criteri approvati con la deliberazione della Giunta Comunale n. 163 del 04/08/2023.

Ultimo aggiornamento: 07/12/2023, 15:20

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri